home » insegnanti » Guest Teachers - Giuseppe Boy

On Stage - guest teachers

On Stage Guest Teachers - Giuseppe Boy

Giuseppe Boy (Cagliari, 5 settembre 1959)

 

Attore di teatro e cinema, regista, poeta e performer. Ha debuttato nel 1984 con il teatro di strada, nel gruppo di clown Il circo a vapore di Roma. Dopo essersi formato ed aver collaborato con il teatro laboratorio svedese Instituet for Scenkonst, ha lavorato, sia come attore che come regista, con diverse compagnie teatrali sarde. Nel 1997 ha fondato l’associazione l’Eptacordio di cui è stato direttore artistico fino al 2010 e per cui ha scritto, diretto ed interpretato i diversi spettacoli di “Progetto Em”, dedicati al poeta italo-americano Emanuel Carnevali. Attualmente è nel cast dello spettacolo “Spettri” di H.Ibsen, diretto da Rui Madeira per il CTB (Portogallo) e Akroama.

Dalla metà degli anni ’90 ha iniziato a realizzare recital-concerti di poesia e musica, sperimentando una forma di recitazione sempre al confine col canto, collaborando con diversi musicisti, dando vita prima al gruppo musicale Amalgàma e successivamente, dal 2015 in poi, al gruppo I Begli Elementi. Per una decina d’anni ha portato in giro per l’Italia “Poesie sparse”, uno spettacolo per le case di poesie con chitarra, a cui si è recentemente aggiunto il nuovo progetto “Poeticomanzia”.

Ha recitato in diversi film, da “Il Figlio di Bakunin” di G.F.Cabiddu a “Figlia mia” di Laura Bispuri, in fiction televisive, fra cui Fabrizio de Andrè Principe libero e Romulus, e in diversi cortometraggi, fra cui “Addivanati”, di Licio Esposito di cui è autore dei testi e Disco volante di Matteo Incollu, di cui è protagonista.

Come autore di poesie, ha pubblicato, nel 2011, la raccolta autoprodotta “Autoritratto di un uomo palloso”, nel 2013 “Ho ancora tutta la vita da rimettere a posto” e nel 2015 “Sisifo invecchiato” per le edizioni Il Cenacolo di Ares.

In passato ha collaborato alla redazione della rivista telematica Pensamentus e all’organizzazione del festival Ethnicus – festival delle culture migranti.

Dal 2015 dirige il Laboratorio di Poesia Jazz e nel 2016 ha fondato il progetto per l’occupazione poetica del tempo “La Tana della Poesia” per cui ha realizzato la performance “Abbuffata di poesie sparse” e altri eventi poetici.

 

 

Da On Stage fa laboratori di poesia, recita, poesia jazz sia per ragazzi che per adulti